7 ragioni per cui sostenere Donald Trump!

Le elezioni in USA: Trump o Hillary?

Carissimi lettori, oggi scriverò di un argomento di cui è inevitabile parlare, ossia le imminenti Elezioni Presidenziali negli USA.

Ma non voglio entrare nei meriti politici o fare un analisi/previsione del voto finale, che barba! Ne abbiamo già letti abbastanza di articoli così e visti abbastanza di servizi in tv, dibattiti live compresi.

Farò di meglio, visto infatti che siamo alle battute finali della campagna elettorale più seguita al mondo, vi darò alcune dritte per decidere per quale dei due canditati fare il tifo: la evergreen Hillary o l’alter ego Berlusconiano americano Donald?

Donald Trump: why not?

Partiamo da quest’ultimo, il multimilionario repubblicano Donald Trump: possiamo ammetterlo non è facile spezzare una lancia a favore di Trump, figuriamoci sette! E’ sì, dico così perché la sua campagn

Go Trump, GO!
Go Trump, GO!

a elettorale finora è stata costellata da gaffes, uscite improbabili sessiste, razziste ed anche simil-dittatoriali e dichiarazioni al limite dell’inverosimile (questa è vecchia ma ne vale la pena leggerla: “Il concetto del surriscaldamento globale è stato creato da e per i cinesi così che possano rendere l’economia degli USA non competitiva”).

Ma volente o nolente Trump piace agli elettori repubblicani, forse per il suo essere così senza peli sulla lingua, per il suo modo di fare diretto, senza fronzoli, forse perché così sicuro di sé in un momento in cui i cittadini americani si sentono così poco al sicuro, fatto sta che attualmente ha pochi punti di svantaggio sull’avversaria ed è pronto a dare battaglia fino all’ultimo.

7 ragioni per votare Donald Trump

Detto questo, ecco le sette ragioni per stare dalla sua parte:

1- Donald Trump, un nome, un programma: Donald infatti riconduce tutti, ma proprio tutti al servizio di ristorazione più famoso degli Stati Uniti: Mc Donald. E come dice la pubblicità “I’m lovin’it” e se non bastasse abbiamo anche Donald Duck, in italiano più famoso come Paperino e chi non ama o prova simpatia per quel papero tanto simpatico quanto nullafacente e sfortunato come Paperino? Insomma solo il nome ci fa innamorare.

Trump’s smile

Trump e le sue espressioni: Donald....Duck?
Trump e le sue espressioni: Donald….Duck?

2- Durante la su campagna elettorale ha dichiarato riguardo al problema dell’immigrazione clandestina proveniente dal Messico che la soluzione è una: costruire un muro che divida effettivamente il Messico dagli Stati Uniti. Può sembrare una soluzione drastica, che riconduce ai tempi bui del muro di Berlino ma pensandoci bene, è una genialata: oltre a risolvere il problema dell’immigrazione infatti darebbe una spinta all’industria dell’edilizia che ancora non si è ripresa del tutto dalla crisi del 2007, ci penseranno 3 mila chilometri di mattoni e cemento a rimetterla in sesto, che genio!

3- E’ più in salute della sua concorrente. Hillary in questi ultimi tempi non è stata molto bene, arrivando persino a svenire durante la cerimonia in ricordo dell’11 Settembre. Lui di contrappasso a mostrato le sue cartelle cliniche a mezzo mondo per far vedere che è in perfetta salute fisica….il fatto di essere passato da poco più di 5 anni al partito repubblicano dopo circa 20 anni di sostegno al partito democratico non è da bipolarismo, no, no! Vai Trump! Sei sano come un pesce!

4- Faccio fatica, lo ammetto, sono solo a metà strada e già sono in crisi, per quali ragioni i cittadini americani dovrebbero votare per Trump? Mi sto scervellando e penso che non ne verrò mai a capo, è un mistero, ma non mi arrendo, alla fine anche lui era dato per sfavorito e deriso da tutti all’inizio delle primarie ed invece eccolo lì, quindi nemmeno io perderò le speranze ed andrò avanti imperterrita. Ecco, un altro motivo è la sua perseveranza, never give up!

Un'apparizione di Trump in "Mamma ho perso l'aereo: mi sono smarrrito a New York"
Un’apparizione di Trump in “Mamma ho perso l’aereo: mi sono smarrrito a New York”

5- Ha avuto dei camei in due dei telefilm e due dei film che ho amato alla follia: “Zoolander” (2001), il sequel di “Mamma ho perso l’aereo” (1992), “Sex and the City” (Ep.2×8) e “La tata” (Ep.4×4). Per me già basta, pensate per gli statunitensi che hanno già avuto un Presidente ex attore di Hollywood (Ronald Reagan) e che hanno avuto come trentottesimo Governatore della California nientemeno che Arnold Schwarzenegger.

6- Lo abbiamo sentito dichiarare di voler chiudere “Internet” con tutti i suoi pericoli legati all’ISIS, di voler reintrodurre la tortura, di non far entrare più i musulmani negli Stati Uniti, che il cambiamento climatico è solo una balla inventata dai cinesi, insomma a sentirlo parlare sembra un vecchietto di paese che fa due chiacchiere al bar con i compagni pensionati, alternando tali discussioni ad una supervisione al lavoro pubblico del momento. E’ davvero uno di noi, Donald uno di noi! Uno di noi! Sento già i cori!

7- Ultimo ma non meno interessante, potrebbe dare una svolta epocale cambiando il nome della White House in Trump House, visto che ama dare il suo nome alle costruzioni più importanti in suo possesso, vedi ad esempio la Trump Tower a New York o il Trump Ocean Club a Panama, il grattacielo più alto dell’America Centrale e siccome Trump in inglese significa briscola, passeremo dalla mitica “Casa Bianca” alla “Casa della briscola”, insomma una sorta di casa del popolo all’americana, da dove verranno lanciati missili nucleari contro il nemico fantasma. Come non perdersi tutto questo?!?

Ciao a tutti! Nel prossimo articolo vi scriverò le sette ragioni per tifare per Hillary, curiosi? Seguitemi e vedrete!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *