Anche Belen viene mollata!

Della serie “siamo tutti umani”: anche una come Belen è stata mollata dal marito. Ma le ragioni quali sono?!? Proviamo a scoprirlo insieme.

Belen. Belen, Belen.

Che detta così sembra una litania, invece è il nome di una delle donne più chiacchierate d’Italia.

Non sto a dilungarmi su chi sia Belen Rodriguez, visto che avendo 4,5 milioni di follower su Instagram penso non abbia bisogno di presentazioni, sono qui per scrivere un articolo su di lei, il secondo visto che il primo l’ho scritto circa sette mesi fa (link all’articolo).

Ma che ci si può fare? Belen è un trendtopic e come tale è giusto affrontarlo.

Per dirlo alla buona: noi italiani siamo dei gran ficcanaso (me compresa!) e ci piace sguazzare nei fatti altrui.

Quindi, mi ritrovo di nuovo a scrivere della cara Belen, perché leggendo www.gossip.it qualche giorno fa (lo adoro quel sito, soprattutto per i commenti della gente sotto! Mitici!) ho saputo dell’intervista al Maurizio Costanzo Show e che cosa ha detto: udite udite finalmente abbiamo scoperto in parte che cosa è successo tra lei e DeMartino.

Praticamente è stata mollata.

E se una come Belen viene mollata allora c’è speranza per tutte.

Nel senso che torno a dirlo, dopo il primo articolo che avevo fatto su di lei, siamo davvero tutti umani e nonostante culi all’aria, pose ammiccanti e selfie, selfie tonnellate di selfie provocanti anche una extraterrestre come Belen, in senso di bellezza intendo, viene lasciata dal marito.

L’ennesima prova che l’amore va al dil là della sola estetica ma è una cosa ben più profonda.

E sì, anche una come Belen Rodriguez può soffrire per amore.

Perché puoi anche essere la donna più bella del mondo, ma il bello dell’amore è proprio amare le imperfezioni del proprio partner che lo rendono unico ai nostri occhi.

Belen e Stefano de Martino quando ancora stavano insieme. Fonte: Instagram.
Belen e Stefano de Martino quando ancora stavano insieme.
Fonte: Instagram.

Stefano evidentemente ad un certo punto in Belen avrà visto solo una bellissima donna, con cui ovviamente era piacevole andare a letto, ma il cuore non aveva più quel sobbalzo quando la rivedeva dopo qualche giorno di separazione per lavoro, i suoi occhi non si perdevano in quelli di lei quando si incrociavano, anzi forse non le dicevano più niente e, forse ancora peggio, ad un certo punto si sentiva a disagio nel vedere lo sguardo innamorato di lei che non riusciva e si sforzava di ricambiare.

E forse se lei non fosse stata tanto impegnata a postare la loro perfetta felicità sui social se ne sarebbe accorta prima.

Non dico che avrebbero salvato il matrimonio, perché per me quando l’amore finisce, finisce.

Ma chissà.

Social network mania: il troppo stroppia.

Questa è l’ennesima prova di quanto i social network siano devianti e storpino la realtà: Belen Rodriguez postava la sua vita perfetta con il suo uomo perfetto e poi nel giro di dieci giorni sono passati a “Prepariamo l’albero di Natale tutti insieme” a “Belen annuncia la separazione da Stefano tramite l’avvocato”, era una vita così perfetta? Non credo proprio.

Gianluca Vacchi ed il suo “Enjoy”,che tra l’altro a me ricorda troppo il servizio di car sharing con le 500 rosse, tanto che all’inizio credevo che fosse lui il proprietario di quell’impresa, sbagliandomi ovviamente, vi sembra tanto felice? Se non lo conoscete, ma dubito, fate un giretto su instagram o facebook e poi rispondete.

Potreste dire sì, è un matto colossale ma è felice. Vita extralusso, gnocca paurosa come fidanzata, lui un metrosessuale che per l’amore di Dio non fa proprio per me come tipo, ma insomma a parte i gusti non sono tutti uguali non si può certo dire che faccia una vitaccia.

Gianluca Vacchi con la fidanzata in uno stacchetto sul suo yacht. Fonte: Instagram.
Gianluca Vacchi con la fidanzata in uno stacchetto sul suo yacht.
Fonte: Instagram.

Ma se era così felice della sua splendida ricchissima e appagante vita, dico io, perché andare a fare filmini su filmini cercando di sembrare un Guru di non so che cosa per accalappiare più fan possibili?

“Cogito ergo sum” diceva Cartesio, “Penso dunque sono” praticamente comprovava l’esistenza di se stesso attraverso il fatto che fosse un essere pensante (per farla spicciola, in realtà è un po’ più complessa, non me ne vogliano i filosofi!) così adesso potremmo dire “Posto ergo sum” ossia molti di noi comprovano l’esistenza di loro stessi tramite i post sui social network e più consensi hanno più affermano il loro IO, evidentemente vuoto di vita vera.

Questo mi sembra Vacchi, molto molto triste e poco, dannatamente poco appagato nonostante la usa vita a cinque stelle.

Ma ho divagato troppo e torniamo a Belen.

Mi dispiace alla fine che si sia separata, è sempre terribile soffrire per amore ed io, che sono una passionaria come lei dice di essere, capisco quando uno da tutto in una storia d’amore e poi rimane fregato.

Ma Belencita cara, ora che hai 32 anni e che voglio dire, avresti raggiunto anche una certa età in senso di maturità e non ricadere nei soliti errori cosa mi fai?

1- Ti rimetti con uno più giovane. Non ti era bastato Stefano? Evidentemente no.

2- Ti rimetti con uno con il sangue che gli bolle nelle vene. Evidentemente litigare ti deve proprio, proprio piacere!

3- Al primo week end intimo con lui, ricominci con gli scatti “rubati”. E bè, ma allora non hai imparato proprio un c….!

Amen.

Che vi devo dire:

“Posto ergo sum”.

Cerchiamo di vivere una vita vera, non solo fatta di post. Perché quando ti diverti davvero, non hai tempo di “postare” sul tuo cellulare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *