Il bagaglio più importante di un figlio

Il primo viaggio di un figlio - il parrto

Il viaggio più importante di un figlio

Ciao mamma,

come stai? Io non lo so, sento che qualcosa non va. Mi sa che è tempo di cambiamenti, mi sa che devo partire, è tempo di salutarti e salutare tutto il tuo mondo.

Non sarà facile, lo so, ma è giusto che sia così.

Forse piangerai, anzi, sicuramente piangerai, magari all’inizio ti sentirai un po’ sola, ma non ti preoccupare, io sarò sempre con te.

“E’ la vita” dicono tutti, ed è vero, sono in procinto di salutarti ed il mio bagaglio più importante è già stato fatto.

Porterò con me, ciò di cui ho più bisogno.

Porterò con me la prima volta che ho sentito la tua voce, la tua dolce protettiva voce chiamare il mio nome, tutte le tue carezze, tutte le volte che mi cantavi una ninna nanna ed io mi addormentavo.

Mi ricorderò la nostra prima passeggiata insieme, la prima influenza, la tua prima litigata con il babbo che ho sentito, la tua prima parolaccia pronunciata in mia presenza, il tuo pianto; la tua contagiosa risata.

Sì, abbiamo pianto, riso, mangiato, dormito, ballato insieme e molto più, mi ricordo come fosse ieri la mia prima “scoperta” del buio e la tua dolce mano subito tesa a rassicurarmi che non sarei mai stato solo.

Abbiamo passato così tanto tempo insieme da poter dire che in un certo senso siamo cresciuti insieme: ho imparato cosa fosse la vita attraverso i tuoi occhi, la tua voce, il tuo comportamento; e tu hai imparato cosa fosse la vita attraverso i miei primi movimenti in questo mondo, attraverso tutti i cambiamenti che comporta avere un figlio, attraverso le tutte le fatiche che hai dovuto affrontare per me, solo e soltanto per me.

Sì, tutto questo porterò con me e non pensare che sia facile perché non lo è affatto.

Sarà una sofferenza staccarmi da te e finalmente quando me ne sarò andato sono sicuro che ti guarderò con nuovi occhi, nuovi meravigliati/increduli occhi, grati per ciò che mi hai dato di più prezioso:

la vita.

Ti amo.

Il tuo bambino.

Sala parto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *