Risotto alla zucca gialla senza brodo

Un risotto alla zucca gialla adatto anche ai più piccoli (l’Ermione se lo è divorato senza batter ciglio!)

Buona Domenica amici!

Stamattina mi sono cimentata in cucina, cioè in realtà più o meno cucino tutti i giorni ma il fine settimana avendo il marito casa posso dedicarmici meglio che buttando ogni due secondi l’occhio su cosa combinano le mie due pesti.

Quindi ho deciso di utilizzare la gustosissima e piccolissima zucca gialla mantovana che mi ha regalato mia suocera ed ho preparato un risotto alla zucca gialla.

La zucca gialla mantovana
La zucca gialla mantovana, anche se son piccole sono gustosissime

La differenza da tutte le altre volte che ho preparato un risotto è che stavolta non ho utilizzato il brodo per cuocere il riso ed il vino bianco per sfumare dopo la tostatura dei chicchi, perché?

Perché volevo cucinare un piatto che potessero mangiare tranquillamente i miei piccoletti (che hanno rispettivamente 3 ed 1 anno) e sinceramente ho evitato di usare il brodo di dado visto che comunque contiene esaltatori di sapidità, che non ho idea di cosa siano ma non mi piacciono, ed il vino bianco, che se anche sfuma è sempre vino bianco.

Non avevo il tempo né la voglia di fare il brodo quindi per chi avesse poco tempo o comunque vuole impiegarne poco vi assicuro che se la zucca è buona, il risultato è garantito!

La ricetta per il risotto alla zucca gialla

(Ricetta per 4 persone)

Ingredienti:

  • Zucca gialla mantovana (sarebbe meglio!) 350/400 gr
  • Sale q.b.
  • Riso carnaroli (sarebbe meglio!) 320 gr
  • Burro (un noce)
  • Parmigiano reggiano grattugiato 4 cucchiai
  • 1 cipolla bianca
  • Olio evo

Allora prima di tutto la parte più noiosa, ossia sbucciare e tagliare a cubetti la zucca gialla. E’ dura e ci metterete un bel po’ per fare questo lavoretto. A meno che non vi aiuto un uomo vigoroso e disponibile come ha fatto mio marito stamattina (incredibile come si renda disponibile quando il fine ultimo è qualcosa da mangiare, mai che si offrisse per pulire i vetri di casa!).

Io alle prese con il taglio della zucca gialla...prima che arrivasse il marito in soccorso!
Io alle prese con il taglio della zucca gialla…prima che arrivasse il marito in soccorso!

Quindi preparare una pentola di acqua bollente salata dove bollire la zucca. Non usare troppa acqua però che sia due dita massimo sopra la zucca fatta a pezzettini. Bollire per 15/20 minuti, fino a che comunque la polpa sia bella spappolata. Il grado di spappolamento lo decidete voi in base alle vostre preferenze: io ho usato lo spappolamento massimo visto che il Edo (il più grande delle due piccole canaglie) se trova qualsiasi corpo estraneo nel cibo si fiuta di mangiarlo. Ehhhh che vita!

Finito di bollire i pezzi di zucca, scolateli in un piatto ma non buttare via l’acqua di cottura mi raccomando! Infatti utilizzerò quella per cuocere il riso al posto del brodo.

Ecco svelato il segreto, ora possiamo tagliare a pezzi ancora più fini la zucca cotta o schiacciarla direttamente con la forchetta.

Ora siamo pronti per preparare il risotto alla zucca gialla.

Risotto alla zucca gialla (immagine presa dal web)
Risotto alla zucca gialla (immagine presa dal web)

In una pentola mettete la cipolla tritata finemente a rosolare con dell’olio evo e dopo poco aggiungere il riso a tostare per qualche minuto fino a che non avrà preso un bel colore dorato.

Sentirete che profumino esce fuori…magnifico!

Fatta questa operazione aggiungete la zucca e parte dell’acqua di cottura ancora calda con cui avete bollito la polpa della zucca. Mescolate, mescolate ed abbiate pazienza.

Via via che il riso s’ingrossa e l’acqua non basta aggiungetene altra e in circa 20 minuti il risotto sarà pronto.

A fine cottura aggiungere una noce di burro ed i cucchiai di parmigiano mescolando finché non si amalgamano.

Et voilà le risot è pront!

Buonissimo, mi sono quasi commossa quando ho visto i miei figli finalmente mangiare qualcosa che abbiamo mangiato anche noi a pranzo. Finalmente un vero pranzo domenicale in famiglia!

Ho pure convinto Edo a mangiare un pezzo di zucca che mi era sfuggito allo spappolamento virulento, queste sì che sono soddisfazioni!

Ciao! Alla prossima!

One thought on “Risotto alla zucca gialla senza brodo

  1. Ti ringrazio moltissimo per la ricetta, se posso permettermi di aggiungere una postilla per i giovani apprendisti: aggiungere POCO sale nell’acqua per cuocere la zucca, altrimenti si rischia di realizzare un risotto troppo salato 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *