Sesso post parto: 5 cose che gli uomini devono sapere

 

Inauguriamo la nuova categoria VM18!

Buon inizio settimana amici, oggi ho deciso di inaugurare la nuova categoria “sesso” del mio blog.

Pensando e ripensando l’argomento con il quale cominciare, mi è venuta l’idea incontrando delle mie amiche, una delle quali era incinta ed ovviamente abbiamo parlato un sacco delle nostre esperienze sessuali durante i nove mesi di gravidanza.

Direte dunque: questo è l’argomento!

E invece no.

Parlerò del sesso post parto, cosa di cui si parla molto poco ahimè.

Sesso post parto: quando, quanto e come?

Dico ahimè, perché si parla e straparla della condizione della futura madre mentre aspetta (attività sessuale compresa) e poi, avvenuto il lieto evento, l’unico argomento che coinvolge la madre in prima persona è l’allattamento. Tutto il resto è niente.

E invece c’è tutto, c’è una nuova vita da gestire, uno sforzo immane da cui riprendersi ed un marito che vorrebbe tornare al momento in cui la pancia non c’era, sempre sessualmente parlando intendo.

Ma uomini, lo dico a voi sì, non è proprio così facile la questione, per niente, per questo vi do 5 dritte su cui riflettere prima di assalire la moglie con pretese che forse sarebbe meglio evitare o almeno avere un po’ di tatto nel richiederle.

1- Pazientate. Abbiamo partorito, quindi siamo stanche. Sì, siamo stanche. E voi direte: la scoperta dell’acqua calda. Si ma partorire non è fare una giornata in piedi a correre di qua o di là. Non è neanche fare una sessione di palestra very strong. Non gli si avvicina nemmeno. Partorire è la fatica delle fatiche, è la quintessenza dello sforzo sovrumano e, per di più, se ti va bene, ti lascia solo un sanguinamento infinito che in confronto le mestruazioni sono una bazzecola, se ti va male ti lascia qualche punto di sutura proprio lì. Dove sperate di fare centro al più presto.

Quindi armatevi di pazienza e aspettate, quando sarà il momento (se vi va bene un mese, se vi va male due o anche più) lo capirete, perché quando lo rifaremo la prima volta sarà solo per compiacervi. Sapevatelo.

2- Siate veloci. Riallacciandomi a quello scritto sopra, almeno le prime volte, siate veloci. Perché? Perché dolci, cari ed ingenui compagni di una vita, secondo voi cosa prova una donna nel fare sesso con il suo uomo poco dopo che dallo stesso passaggio è uscita una cosa grande quanto un melone almeno? Ora per quanto siate ben dotati o meno, capirete che non c’è paragone e che c’è bisogno di un po’ di tempo per tornare ad una certa elasticità (che per alcune ahimè torna ben poco!). Quindi velocità è la parola d’ordine.

Credo per che per alcuni di voi non sarà un problema.:P

3- Coccolateci. Se siete determinati nel voler tornare a fare la vostra attività preferita nel minor tempo possibile, fateci sentire importanti e belle, visto che, ve lo dico a cuore aperto, dopo il parto ci sentiamo non proprio delle top model. Quindi tornate con un mazzo di

Candele e romanticismo
Le candele sono un’ottima arma di seduzione e romanticismo al tempo stesso, poco costoso ma di grande effetto!

rose rosse a casa, preparate la cena o portatela già pronta, mettete qualche candela qua e là, scrivete dei messaggi inaspettati a metà mattinata “Ti sto pensando, non sai quanto ti amo!”, in questo modo accenderete un fuoco di romanticismo  che vi farà avvicinare più velocemente al vostro obiettivo.

In fondo non chiediamo gioielli, case o viaggi ma semplicemente che ci dimostriate con qualche fatto quello che avete nella vostra testolina: che vi abbiamo reso gli uomini più felici del mondo e che ci amate da impazzire.

4- No bimbo, si party! Questa situazione riduce ed anche molto le chance di fare sesso a breve termine, ma la maggior parte delle donne (e forse anche qualche uomo) sarà d’accordo con me: non si può fare sesso con il bambino in stanza. Ogni suo sussulto, ogni suo respiro più profondo vi farebbe inevitabilmente distrarre portando solo ad uno stato di ansia che non faciliterebbe sicuramente lo svolgimento delle azioni. Quindi se il bimbo è in camera vostra che dorme, vi consiglio di iniziare l’approccio in salotto o in cucina, almeno sperimenterete nuovi luoghi della casa!

Bimbo in camera da letto
Anche se il bimbo non è sveglio quando è in camera è impossibile non sentire la sua presenza.

5- State super attenti! Questo credo che sia cosa risaputa ma ve lo voglio ricordare lo stesso: dopo il parto la anche se la neo mamma allatta può rimanere incinta . Quindi , mi raccomando, precauzioni a manetta! Altrimenti rischierete di uscire da quei pochi minuti di gioia con una sorpresina!

Ne ho conosciute di coppie che “Pensavamo di essere stati attenti e poi…” e poi si sono ritrovati con due figli nel giro di un anno e mezzo, non è certo una tragedia certo, ma i figli non sono scarpe, bisogna crescerli!

Ecco vi sono piaciuti i miei saggi consigli? Spero di sì e comunque ovviamente prendeteli con le molle, ognuno vive a modo suo il sesso e la sessualità, l’importante è che in una coppia se ne parli sempre e comunque.

Infine ricordatevi che fare sesso fa bene a tutti, maschi e femmine, quindi

W il sesso, w l’amore e W i bambini!

A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *